😲 Lo facciamo troppo poco!
Detta così, potrebbe spiazzare, lo so 😆, ma il riferimento è all'allenamento di due capacità-abilità fondamentali, purtroppo troppo spesso trascurate:
✅ la mobilità articolare,
✅ la flessibilità.
🙏 Dice un antico proverbio Indù:
"Non accusare il pozzo di essere troppo profondo. E’ la tua corda che è troppo corta."
Ribaltando la metafora, con un pizzico di immaginazione in più, ora focalizza l'attenzione sul tuo grado di allenamento: quanto è tesa la tua corda, se si è accorciata?
✂️ La prestazione è un complesso amalgamarsi di capacità condizionali e coordinative, oltre che psicologiche.
Va da sè che, lo specializzarsi eccessivamente in alcune ed il tralasciarne altre, comporti modifiche fisico-organiche che si riflettono sulla performance stessa.
Ma flessibilità e mobilità sono fondamentali, oltre che per la prevenzione degli infortuni (!!!), anche per migliorare la rapidità, la forza, la resistenza: migliorando gli angoli di lavoro e consentendo così movimenti a raggio più ampio.
Più efficaci.
Più economici.
Più sicuri.
👉 E tu? Ogni quanto la alleni?
Io, purtroppo, meno di quanto vorrei...