Parlo di me
Sono nato a Brescia nel 1985. Sì, l'anno della celebre nevicata.
Da piccolo sognavo, un giorno, di fare il telecronista o il giornalista sportivo. Studiavo in maniera ossessiva i profili di atleti di sport differenti, la composizione di un numero indefinito di squadre, dal calcio al basket, passando per il ciclismo.
Ho consumato ore ed ore ad immaginare, sognare, ad immedesimarmi così tanto da dedicarmi alla scrittura di storie a metà tra il reale ed il "mai esistito".
Oggi li chiamano storyteller.
Risultato? Non sono diventato nè giornalista, nè telecronista! Ma in questo mondo sono rimasto, trasformando la passione per lo sport nella mia, amata, professione.
Lo strano percorso
Avrei potuto dedicarmi al nuoto, forse, con buoni risultati, ma è stato il tennis ad aprirmi i primi sbocchi lavorativi. Pessimo giocatore, in età adolescenziale, sono poi cresciuto affiancandomi ai maestri di riferimento, nella gestione del settore giovanile.
Conclusi gli studi inizio a lavorare in palestra, in sala pesi.
Nel 2009 decido però di svoltare: abbandono Brescia per trasferirmi sulle sponde del Lago d'Idro, un luogo che mi riappacifica sempre con me stesso.
Qui si fa largo una grande passione: la mountain bike. Pedalo, gareggio, ma ho soprattutto voglia di fornire le mie conoscenze a tutti gli appassionati della zona.
Di pari passo inizio un nuovo impiego in una struttura polifunzionale (palestra e piscina). Collaboro poi con società calcistiche e tennistiche, mi formo come Preparatore Fisico di Pallacanestro, mansione che occupo presso la Polisportiva Vobarno.
Ho uno studio tutto mio, che curo come una pianta da far crescere e che non vedo l'ora di mostrarti: per una seduta di personal training, per una valutazione funzionale o per un semplice caffè.

- 2003/2006: assistenza, sparring partner presso AT Futura.
- 2007: Inizio tirocinio presso Europa Sporting Club e conseguente assunzione.
- 2009: assunzione presso Palestra Special One.
- 2009/2015: assunzione presso Centro Narciso (Idro).
- 2010-2011: istruttore e formatore presso Feralpi Salò.
- 2015 (in corso): Preparatore Fisico presso Vobarno Basket.
- 2019: Tecnico Ivars B3L Triathlon.
- dal 2009 ho la fortuna di seguire atleti di differente specializzazione e categoria: dai professionisti agli amatori.

Lungo la strada

Bonusi vince in Cina, da stagista
Bisolti: atleta ed amico da sempre
I fratelli Prandi all'Andalusia Bike
Frapporti è il più combattivo del Giro
Demattè-Dalla Valle alla Transalp
Vobarno: festa Promozione!
Bonusi ancora a segno, in Venezuela
Palini vince a Sibiu
Simona Frapporti: una vita in Nazionale su Pista
Efrem Bonelli: uno dei biker più "solidi"
Bonusi: un'annata d'oro da dilettante
Frapporti 2° al Tour of Dunkerque
Rigo al Mezzo Ironman di Poznan
Super Simo a braccia alzate
Petrillo chiude l'Elbaman
Bottecchia Factory Team: 8 splendidi anni insieme
Luca Fantozzi vince la GF Ancona
Debiasi 7° al Garda Trentino Trail
Craffonara si consacra tra i migliori skialper italiani
Una super coppia di Skialper al Sella Ronda
Senter-Torboli vincono l'Alpen Tour
Un grande viaggio insieme: Davide Finetto
Uno dei tanti trionfi Bottecchia
Risatti vince il Trentino Mtb, e non solo...
Escape to Miami Triathlon
Di Prima, dalla Sicilia con furore
Mattia Frapporti trionfa in Francia
Il mio primo atleta: Davide Toselli
Scaroni: lo attende un futuro radioso tra i Pro
QOM Di Fant, qui in Transalp
L'ennesima Transalp dei fratelli Prandi
Ho avuto modo, in questi anni, di incontrare tantissime persone, ancor prima che atleti: ognuno con i propri obiettivi, con i propri sogni, le proprie ambizioni.
Qui ne sono mostrati solo una minima parte, perchè spesso le grandi soddisfazioni personali son giunte dal cosiddetto "uomo della strada", colui che preferisce stare nelle retrovie, che non fa il risultato eclatante, ma che raggiungendo il suo scopo è colmo di gioia, tanto da commuoversi.
All'uomo della strada, al professionista, al master agonista...io dico grazie.
Sia che ne abbia fatto o ne stia facendo parte di questo grande, lungo, entusiasmante viaggio.